21/04/2017 15:35

Calciomercato Inter, Jardim e Simeone: i sogni in panchina si colorano di Champions

I tecnici di Monaco e Atletico Madrid tra i papabili per la successione di Pioli


Stefano Migheli

CALCIOMERCATO INTER / Nonostante sia fuori dalle coppe, l'Inter guarderà con molta attenzione il doppio confronto Champions tra Juventus e Monaco da un lato e il derby madrileno Real-Atletico dall'altro, non solo in ottica calciomercato per quanto riguarda i giocatori ma anche e soprattutto per coloro che siederanno in panchina, nello specifico Simeone e Jardim. Il 'Cholo' torna a giocarsi una semifinale nella partita 'peggiore' che potesse capitare: la stracittaina contro il Real Madrid è sinonimo di pressione altissima per tifosi, giocatori e le due piazze. Paradossalmente, queste sono proprio le partite di Simeone, uno che non si è mai tirato indietro e che nelle difficoltà maggiori ha sempre tirato fuori il meglio di sé e dei suoi giocatori. Le due squadre si conoscono a memoria e proprio per questo ci si aspetta una partita tattica che verrà risolta dai singoli: Zidane è avvantaggiato per l'estro dei suoi, Simeone per una maggiore sagacia tattica: ormai da anni ha dimostrato di poter mettere in difficoltà tutte le squadre qualitativamente migliori dell'Atletico, grazie all'organizzazione globale dei reparti e al pressing asfissiante che chiude tutti gli spazi ai fuoriclasse avversari. Il tecnico argentino piace molto al connazionale Zanetti, che lo sponsorizza al gruppo Suning, anche per la sua capacità di interpretare bene le partite ed estrarre il 100% dei suoi giocatori in ogni gara e soprattutto in quelle che contano. 

Calciomercato Inter, Jardim per il progetto giovani

L'altro nome caldo per la panchina nerazzurra in vista del prossimo calciomercato Inter è quello di Jardim, l'allenatore portoghese che nel giro di 3 anni sta portando il Monaco sul tetto della Francia e la sta spingendo verso una finale europea di grandissimo prestigio. Il gioco offensivo improntato anche sulle individualità e dunque all'esaltazione del singolo (Mbappé, Fabinho, Bakayoko, il rinato Falcao, Mendy, solo per citarne alcuni) stuzzicano Suning in vista della prossima stagione e in sostituzione di Pioli, ormai rassegnato a perdere il posto. Per la rinascita dell'Inter il gruppo cinese vuole un allenatore di livello internazionale che faccia giocare bene la propria squadra ma che, allo stesso tempo, sia idoneo per un progetto a lungo termine con la crescita costante dei giovani: in quest'ottica, Jardim è uno dei migliori in Europa e l'ha dimostrato nel proprio lavoro al Monaco. Rispetto a Simeone, che ha ribadito di voler restare all'Atletico Madrid e che è protetto da una ricchissima clausola rescissoria, sembra più facile da raggiungere. Resta l'incognita del suo adattamento al calcio italiano.



Commenta con facebook