21/04/2017 15:15

Calciomercato Inter, Fabinho nel mirino: il brasiliano per il salto di qualità

Il 23enne in forza al Monaco piace da tempo ad Ausilio


Raffaele Amato

CALCIOMERCATO INTER FABINHO / Esclusi gli 'imprendibili', tra i tre calciatori che Ausilio avrebbe voluto portare all'Inter negli ultimi anni è sicuramente presente Fabio Henrique Tavares, noto ai più come Fabinho. Non è quindi un caso che il suo nome sia tornato a gravitare attorno al mondo nerazzurro in vista della prossima sessione di calciomercato. Il brasiliano piace al direttore sportivo, ma ovviamente non solo a lui, fin da giovanissimo, con certezza da quando - ben quattro anni fa  - è approdato in Europa dal Rio Ave, al termine dell'avventura nel Real Madrid Castilla, per indossare la maglia del Monaco. A quel tempo era un terzino destro naturale abile anche sulla corsia mancina ma con tecnica da centrocampista, ruolo diventato poi suo nel corso dell'avventura monegasca e di cui è al momento uno dei migliori interpreti in circolazione. Una evoluzione naturale per un giocatore del suo valore, alla quale ha dato senz'altro un grosso contributo Leonardo Jardim e di cui ha tratto giovamento il Monaco stesso, in lotta per la Ligue 1 contro il ricchissimo Paris Saint Germain e in semifinale di Champions  - dove se la vedrà con la Juventus - dopo aver buttato fuori il Borussia Dortmund e, prima ancora negli ottavi una corazzata come il Manchester City.

Calciomercato Inter, Fabinho un top per il centrocampo

La grande stagione della squadra del Principato, dove militano tanti altri giocatori accostati al calciomercato Inter estivo, ha inevitabilmente fatto lievitare anche il costo del cartellino di Fabinho a un minimo di 30 milioni di euro. Una cifra che rispecchia comunque il suo valore e che rischia di aumentare considerata la concorrenza e il fatto che il suo nome sia legato al potente e influente agente Jorge Mendes. In un'Inter organizzata, come lo è il Monaco di Jardim, e con ambizioni da Scudetto il classe '93 di Campinas ci starebbe benissimo. Anzi, aggiungerebbe personalità, capacità di andare in gol (soprattutto su rigore, dove è uno specialista) e intelligenza tattica, qualità e caratteristiche che al momento latitano nella mediana interista. Concludendo: Ausilio ci ha visto lungo, quelli per Fabinho sarebbero stati e sarebbero soldi (di Suning) spesi benissimo.



Commenta con facebook