21/04/2017 08:31

Calciomercato Napoli, da Widmer a Basta: alternative per la difesa di Sarri

Giuntoli a caccia di un terzino. L'addio di Ghoulam pare a un passo


Luca Incoronato (@_n3ssuno_)

CALCIOMERCATO NAPOLI BASTA WIDMER GHOULAM / Il Napoli ha quasi del tutto completato il reparto di centrocampo nello scorso calciomercato, offrendo a Sarri alternative giovani e intriganti ai tre titolari della passata stagione: Jorginho, Allan e Hamsik. Lo slovacco per ora resta inamovibile ma gli azzurri possono serenamente guardare al futuro con Rog, Zielinski e Diawara. In attacco ci sarà qualche intervento, anche se, dovessero restare sia Mertens che Insigne, sarà soprattutto rivolto ad ampliare la panchina. Il vero reparto dove sarà necessario fare qualcosa è la difesa. 

Giuntoli sarà chiamato a trovare un vice Reina, che sia un giovane talento o un estremo difensore già affermato ma con qualche primavera in meno. Da chiarire inoltre le situazioni di Albiol, che potrebbe essere nuovamente tentato dalla Spagna, e Tonelli, le cui condizioni lo hanno costretto a svariati stop forzati. Le tante offerte ricevute infine paiono portare Ghoulam sempre più lontano da Napoli, con il rinnovo ormai bloccato. Nella serata di ieri inoltre il giocatore ha pubblicato un messaggio d'amore su Twitter per la città, quasi a voler lavorare su un addio sereno e privo di rancori.

Calciomercato Napoli, Giuntoli a caccia di alternative sulle fasce

Tanti i nomi accostati al Napoli, che potrebbe optare per un calciatore esperto di serie A. In estate servirebbe comunque un periodo d'adattamento al gioco di Sarri, che intanto sta rivalutando Strinic ma, in questo modo, si eviterebbe un necessario periodo intermedio d'abitudine al nostro calcio. 

In questi giorni si è a lungo parlato di Widmer per il post Ghoulam, accostato agli azzurri ripetutamente nelle ultime sessioni di calciomercato Napoli. Un'altra valida alternativa al terzino algerino potrebbe essere però Basta della Lazio. 

Anche in questo caso il Napoli aveva precedentemente provato a prenderlo, prima del suo trasferimento dalla Lazio all'Udinese e, proprio in Friuli, Guidolin lo aveva messo alla prova sulla fascia mancina. A 32 anni garantirebbe l'esperienza necessaria alla retroguardia di Sarri che, con lui e Strinic, avrebbe a disposizione minor spinta e più copertura, evitando alcune ripartenze fin troppo dolorose.



Commenta con facebook