21/04/2017 08:45

Calciomercato Juventus, non solo Douglas Costa: triplo obiettivo nel Bayern

Nel mirino del club bianconero ci sono anche Thiago Alcantara e Thomas Müller



CALCIOMERCATO JUVENTUS / In attesa del sorteggio di Champions League che deciderà la sua avversaria in semifinale di coppa, la Juventus, in chiave calciomercato, guarda in casa di un'eliminata 'eccellente' (e tra le polemiche): il Bayern Monaco di Carlo Ancelotti.

Tra gli obiettivi arcinoti del calciomercato Juventus spicca il nome di Douglas Costa, esterno offensivo in uscita dal club tedesco dal momento che fatica a trovare spazio agli ordini dell'allenatore italiano. Non a caso, lo stesso giocatore brasiliano sta strizzando l'occhio alla Juve attraverso i social network.

Quello di Douglas Costa, però, non è l'unico nome caldo in orbita bianconera: a centrocampo, infatti, la Juve monitora Thiago Alcantara, abile sia in mediana che da incursore sulla trequarti. La suggestione di mercato emersa nelle scorse ore, però, porta il nome di Thomas Müller. Il trequartista tedesco, classe 1989, è impiegato con regolarità in campionato da Carlo Ancelotti, ma quest'anno in Champions League è stato utilizzato spesso come subentrante. La Juve osserva a distanza la sua situazione, pronta ad approfittare di un'eventuale clamorosa rottura in estate. Ad agevolare l'operazione potrebbe essere lo sponsor tecnico.

Sull'asse Torino-Monaco, va ricordato che tra le dirigenze di Juventus e Bayern i rapporti sono ottimi, alla luce delle recenti operazioni Benatia e Coman che saranno risolte positivamente a fine stagione (con Benatia bianconero e Coman in Bavaria).

Calciomercato Juventus, Marotta 'chiama' i Big

Nella giornata di ieri, giovedì 20 aprile, l'amministratore delegato e direttore generale bianconero Beppe Marotta ha dichiarato: "La grande caratteristica di  questa Juventus è l’acquisizione di una forte mentalità internazionale nella società, che ha scelto sul calciomercato giocatori che prima di arrivare a Torino erano stati capaci di vincere un Mondiale o la Champions. Hanno contagiato i colleghi. Adesso c’è una mentalità forte e una qualità generale della rosa superiore al passato".

S.D.



Commenta con facebook