19/04/2017 13:42

Calciomercato Roma, da De Rossi a Manolas: il punto tra rinnovi e cessioni

Le strategie giallorosse dipenderanno anche dal nome del prossimo allenatore


Michele Spuri

CALCIOMERCATO ROMA CESSIONI / Il futuro di Luciano Spalletti sarà lontano dalla Capitale e in casa Roma si sta studiando già da mesi la situazione allenatore. Se per definire le priorità del calciomercato in entrata servirà capire anche chi siederà sulla panchina giallorossa (non per Kessie, prenotato a gennaio), per quello in uscita le strategie restano indipendenti. Szczesny, per esempio, tornerà all’Arsenal, ma solo di passaggio: è seguito con particolare attenzione dal Napoli, dalla Juve e dal Borussia. Scontato invece l'addio di Manolas, utile per dare respiro alle casse di Trigoria. I 40 milioni richiesti da Pallotta durante il prossimo calciomercato Roma sono giudicati però eccessivi dall'Inter. Restando in difesa, pesano le dichiarazioni di ieri dell’agente di Mario Rui, il quale ha minacciato l'addio se le gerarchie tecniche lo penalizzeranno.  

Calciomercato, cessioni Roma: da Nainggolan a De Rossi

Le sirene più allarmanti riguardano però il centrocampo. Sono tre i ‘casi’ da risolvere: il rinnovo di De Rossi, quello di Kevin Strootman, ma anche l'adeguamento del contratto di Radja Nainggolan. Per quest’ultimo resta la solita distanza tra la richiesta del belga e l’offerta della Roma. Le big d’Europa, Chelsea in testa, monitorano la situazione, pronte ad entrare in scena. Per Strootman la cornice è diversa: l’accordo potrebbe essere trovato sulla base di 3 milioni di euro netti a stagione fino al 2021. Anche in questo caso i club interessati all’olandese non mancano, su tutti il Manchester United di Mourinho (l'Inter ad oggi non sembra intenzionata ad affrontare spese eccessive per l'olandese). Infine va registrato il forte interesse di alcuni club di Premier League su Marco Tumminello, attaccante classe ’98 della primavera di De Rossi, vicino però al rinnovo con i giallorossi.



Commenta con facebook