15/04/2017 23:47

Napoli-Udinese, Sarri e il futuro: "Mertens e Insigne? Se vanno via, ciclo chiuso"

Il tecnico azzurro: "Il secondo posto non dipende solo da noi"


Silvio Frantellizzi (@SilFrantellizzi)

NAPOLI UDINESE/ Maurizio Sarri ha analizzato così il 3-0 rifilato dal Napoli all'Udinese che ha portato gli azzurri a soli due punti di ritardo dal secondo posto della Roma: "Il secondo posto? Non dipende solo da noi, la Roma ci è davanti e adesso pensiamo alla trasferta con il Sassuolo - ha dichiarato a 'Premium Sport' - Se ho chiesto le conferme di Mertens e Insigne? Non sono in condizione di chiedere niente, ho detto che sono tra i simboli di questo ciglo e se si vuole continuare, devono restare. Se vanno via va considerato chiuso il ciclo.

"Se mi sono sentito fiero dopo Juventus-Barcellona? Non è semplice per nessuno fare un pareggio e una vittoria contro la Juventus. Era meglio vincere in campionato visto che in Coppa Italia non abbiamo passato il turno. Più che fiero mi sono sentito fiducioso per la mia squadra".

"Sono soddisfatto di quello che ho visto, la partita era meno semplice di quello che si poteva pensare, l'Udinese è una squadra in salute - ha poi dichiarato a 'Sky Sport' - Abbiamo fatto una buona partita anche nel primo tempo, ma mancava un pizzico di veleno. Nel secondo tempo, abbiamo messo pure quello. La nostra è una squadra che quando la partita esce dallo spartito si perde un pochino, questo ci è costato qualche risultato. Non so se arriveremo mai a vincere, ci spero. Abbiamo ancora qualcosa da tirare fuori a livello di mentalità". 

 



Commenta con facebook