15/04/2017 09:01

Napoli, Hamsik: "Devo tanto a Sarri". E avvisa Roma e Juventus

Il capitano azzurro crede nel secondo posto e avverte i bianconeri: "Siamo vicinissimi"



NAPOLI HAMSIK / Marek Hamsik e il record di Maradona: meno tre per raggiungere il più grande di tutti i tempi e il capitano del Napoli non nasconde le proprie emozioni. "Certo, sarà emozionante. Se penso che nella storia del Napoli posso raggiungere il più grande di sempre e poi magari anche batterlo - le sue parole in un'intervista al 'Corriere dello Sport' - . Questa è la miglior stagione della mia carriera. Mi sono piaciuto e penso di dovere tanto a Sarri, a questa squadra in cui riusciamo a giocare in maniera fantastica, ad una società che De Laurentiis tiene stabilmente tra le grandi. Ed è lì che vogliamo rimanere". 

Nelle news Napoli si parla degli azzurri come la squadra con il miglior gioco e Hamsik ne va orgoglioso: "Facciamo il più bel calcio d'Europa, lo dicono innanzitutto gli altri. Ma in certe prestazione è indiscutibile la qualità del nostro calcio". 

Napoli, il rimpianto di Hamsik

Un gioco che, al di là delle dinamiche del calciomercato, non ha portato alcun trofeo. Fuori per mano del Real Madrid dalla Champions, lo slovacco rimpiange il cammino in certo in casa in campionato: "Non ho rimpianti per il Real, ma per i punti lasciati in alcune partite: penso alle partite con Lazio, Sassuolo e Palermo. Pensi dove saremmo ora. Siamo vicinissimi alla Juventus, ma manca poco. Loro sono primi con merito". 

Infine sul secondo posto: "La Roma è padrona del suo e del nostro destinato. Ma noi ci crediamo". 

B.D.S.



Commenta con facebook