25/03/2017 23:36

Pescara, Bruno: "Credo ancora nella salvezza. Sbagliato parlare di futuro"

Il centrocampista ha fatto il punto sul suo club, impelagato nei bassifondi della classifica



PESCARA BRUNO / Alessandro Bruno, centrocampista del Pescara, ha fatto il punto sul momento della sua squadra: "Arrivati a questo punto è normale che ci sia paura. Alla prima difficoltà ci sciogliamo, è un problema psicologico. Dopo i risultati negativi è normale che entri un pò di paura e si gioca senza libertà - spiega ai microfoni del club - Zeman? Il gioco che vuole il mister è completamente diverso da prima. Vuole giocare negli spazi e non con la palla tra i piedi cosa che facevamo con Oddo. Zeman ci chiede di attaccare la profondità e ci vuole tempo per assimilare queste nuove cose. Futuro? Ho un contratto in essere già da tempo: non so cosa faranno gli altri, vogliamo finire il campionato in modo dignitoso perché dobbiamo rispettare i tifosi e la società. Non è il caso di parlare di futuro, non è rispettoso per nessuno. Salvezza? Sarò un sognatore ma io ci credo ancora. Se vinciamo i tre scontri diretti poi vedremo come andrà a finire. I miracoli nel calcio esistono. Dobbiamo crederci perchè questa squadra non è scarsa".

 

M.D.A.



Commenta con facebook