19/03/2017 19:53

PAGELLE E TABELLINO DI UDINESE-PALERMO: Zapata devastante, Sallai illude

Il Palermo regge olo un tempo. L’Udinese dilaga nel secondo tempo trascinata dalle giocate di Zapata


Rocco Crea (Twitter @Rocco_Crea)

PAGELLE E TABELLINO DI UDINESE-PALERMO PROMOSSI E BOCCIATI – Sallai illude i rosanero con un bel gol di punta, che non lascia scampo al rientrante Scuffet. L’Udinese va un po’ in bambola ma si riprende con il pareggio di Thereau. Poi è Zapata a caricarsi i compagni sulle spalle e a metterci lo zampino in tutte le azioni pericolose dei friulani. La sua fisicità stende la retroguardia rosanero che non riesce a contenerlo. Diamanti espulso per una gomitata a de Paul.

 

UDINESE

Scuffet 6 – Titolare data l’assenza di Karnezis, viene freddato subito da Sallai ma non ha colpe. Il resto della gara prosegue con interventi di ordinaria amministrazione.

Widmer 6 – Aleesami è cliente ostico, tant’è che il rosanero lo beffa in occasione dell’assist che Sallai tramuta nel gol del vantaggio. Quando esce il norvegese respira e fa meglio.

Danilo 6 – Buona gara quella del centrale friulano. Ci mette esperienza per limitare Nestorovski, riuscendoci.

Angella 6 – Prova ad evitare il tiro di Sallai che vale il vantaggio per il Palermo ma non ci riesce. Nel complesso però una buona gara, in collaborazione con Danilo.

Samir 6,5 – Un tiro, un assist e nel complesso una buona difesa. Questa la gara del migliore del reparto arretrato friulano. Dal 73’ Heurtaux 6,5 – Amministra la sua zona senza problemi, anche perché il Palermo resta in dieci uomini poco dopo. Vicino al gol con un colpo di testa respinto da Posavec, ma sulla ribattuta segna Jankto.

Badu 6 – Solita gara condita da tanta corsa e grinta per lui. A volte un po’ confusionario, ma la sua costanza e il suo filtro fanno buon gioco ai friulani.

Hallfredsson 6 – Non benissimo in fase di impostazione, meglio in interdizione. Alla lunga però cresce anche lui, quando il corso della gara per l’Udinese si mettono in discesa.

Jankto 7 – Insacca il poker dopo il tentativo disperato di Posavec sul colpo di testa di Heurtaux. Si fa trovare pronto quando è il momento, e ci mette tanta sostanza a centrocampo. Profilo interessante il suo. Dall’84’ Kums s.v.

de Paul 6,5 – Insacca la rete del tris dopo la respinta di Posavec, sfruttando una gran giocata di Zapata. Una spina nel fianco costante per la difesa rosanero, soprattutto nella seconda frazione.

Zapata 7,5 – In gol per la terza volta consecutiva nelle ultime tre gare, realizza la rete della rimonta friulana con un tap-in su cui Posavec non può fare nulla. La sua fisicità mette in difficoltà costantemente la retroguardia avversaria. L’assistenza per il tris di de Paul lo dimostra.

Thereau 6,5 – Pareggia i conti quasi allo scadere del primo tempo con un proiettile da fuori area che non lascia scampo a Posavec. Il più propositivo nell’attacco messo a punto da Delneri, perlomeno fino alla sua uscita. Dal 58’ Perica 6,5 – Buono anche il suo contributo. Sua la corsa e il cross che valgono il poker firmato da Jankto.

All. Delneri 7 – Dopo un primo tempo contratto, la sua Udinese si sblocca e dilaga. I tre davanti si intendono a meraviglia e il Palermo non può che arrendersi alla distanza. Anche i cambi aiutano.

 

PALERMO

Posavec 5,5 – Fa quello che può ma la difesa fa tutto meno che aiutarlo, specie nel secondo tempo. Qualche buon intervento, ma anche qualche brivido. Al di là delle reti subite, non tutte per colpa sua comunque.

Cionek 6 – Non sbaglia nulla nella sua partita, tutto sommato giocata bene. Esce perché Lopez, considerato lo svantaggio, prova a cambiare modulo per recuperare il risultato. Dal 63’ Balogh 5,5 – Entra nel momento più delicato per il Palermo e non può che affondare con tutta la baracca.

Gonzalez 4,5 – Non gira niente per lui nel secondo tempo. Prima il direttore di gara lo grazia non concedendo il rigore sull’atterramento di Zapata. Poi combina il pasticcio che porta al 4-1.

Goldaniga 5 – Regge bene nel primo tempo, ma poi alza bandiera bianca nel secondo, quando l’Udinese attacca da tutte le parti. Sull’ultima rete è altrove anche lui.

Morganella 5 – Zapata lo fa fuori in occasione del tris firmato da de Paul con una grande giocata. Lui nemmeno se ne accorge. E pensare che non aveva cominciato male.

Gazzi 5 – Sfortunato nel rimpallo che permette a Zapata di portare in vantaggio l’Udinese. Nel primo tempo fa filtro, ma nel secondo perde tutti i duelli.

Chochev 5 – Male anche lui. Perde palloni che diventano puntualmente pericolosi, correndo a vuoto anche lui, non a caso, soprattutto nel secondo tempo.

Aleesami 6,5 – Tiene bene contro Widmer a sinistra e serve a Sallai il pallone del vantaggio rosanero. Il duello con lo svizzero è bello, ma Lopez lo sostituisce. Dal 63’ Pezzella 5 – Non spinge mai, anzi l’Udinese da quel momento in poi dilaga, per cui la forza di tutti i rosanero viene meno.

Diamanti 4 – E’ l’anima del Palermo, ma fino ad un certo punto. Perché nel secondo tempo si trasforma nella definitiva condanna. Proprio lui che avrebbe dovuto caricarsi la squadra sulle spalle per un disperato tentativo di recupero, viene giustamente espulso per un braccio largo su de Paul.

Nestorovski 5 – Vero è che i rifornimenti per lui latitano. Tuttavia i centrali friulani lo stringono nella morsa non concedendogli mai nulla. Dall’81’ Jajalo s.v.

Sallai 6,5 – Bravo a freddare di punta Scuffet, portando in vantaggio i suoi dopo aver evitato l’intervento di Angella. Poi poco altro, ma tutto il Palermo si arrende.

All. Lopez 4,5 – Non si può perdere così una partita in cui si va in vantaggio. Specie se bisogna salvarsi. Fra l’altro richiama Aleesami, che sino a quel momento risulta fra i migliori dei suoi. Incomprensibile scelta. Il Palermo comunque si sbriciola ai primi segnali di difficoltà.

 

Arbitro: Maresca 5 – Manca un calcio di rigore all’Udinese per fallo di Goldaniga su Zapata, con quest’ultimo che cade in area. Espelle Diamanti due minuti dopo per un braccio lungo ai danni di de Paul. Il rosso è giusto.

 

TABELLINO

Udinese-Palermo 4-1

Udinese (4-3-3): Scuffet; Widmer, Danilo, Angella, Samir (dal 73’ Heurtaux); Badu, Hallfredsson, Jankto (dall’84’ Kums); de Paul, Zapata, Thereau (dal 58’ Perica). A disp.: Borsellini, Silva, Matos, Balic, Ewandro, Perisan, Lucas Evangelista. All. Delneri.

Palermo (3-4-1-2): Posavec; Cionek (dal 63’ Balogh), Gonzalez, Goldaniga; Morganella, Gazzi, Chochev, Aleesami (dal 63’ Pezzella); Diamanti; Nestorovski (dall’81 Jajalo), Sallai. A disp.: Marson, Embalo, Vitiello, Fulignati, Trjkovski, Lo Faso, Ruggiero, Sunjic, Rispoli. All. Lopez.

Marcatori: 12’ Sallai (P), 42’ Thereau (U), 60’ Zapata (U), 68’ de Paul (U), 78’ Jankto (U)

Arbitro: Fabio Maresca (Sez. di Napoli)

Ammoniti: 45’ Thereau (U), 52’ Gazzi (P), 72’ Hallfredsson (U), 75’ Danilo (U), 84’ Morganella (P)

Espulsi: 74’ Diamanti (P)



Commenta con facebook