18/03/2017 13:47

Sampdoria-Juventus, Giampaolo: "Loro sono cannibali! Futuro? Non ora"

Il tecnico dei doriani ha presentato l'importante sfida di domani del 'Ferraris'



SAMPDORIA JUVENTUS GIAMPAOLO / La giornata per la Sampdoria si è aperta all'insegna dell'entusiasmo: al 'Mugnaini' si sono presentati tantissimi tifosi ancora festanti per la vittoria nel derby. Ma sopratutto vogliosi di caricare la squadra in vista dell'importante gara contro la Juventus: "Questa mattina c'è stata una bella testimonianza di affetto e sostegno come loro hanno saputo fare - ha esordito il tecnico Marco Giampaolo in conferenza stampa - Questo rapporto di vicinanza e sostegno per me è stato sempre un valore aggiunto. Per quanto riguarda la partita, domani per essere competitivi e non evidenziare il gap abbiamo bisogno soprattutto di loro. La squadra dovrà essere brava a farsi spingere ancora di più". Di seguito i passaggi più importanti:

MOMENTO POSITIVO - "La squadra in questo girone di ritorno ha fatto buoni risultati, ma dobbiamo giocare ancora 10 partite. Dobbiamo esser capaci di sostenere ed essere più fedeli a questo tipo di cammino. Dobbiamo stare su questo trend".

FORMAZIONE - "Avrei detto che li avrei fatti ruotare in funzione della partita. Mi auguro che possano continuare a migliorare anche chi ha giocato meno. Fino ad oggi il gruppo si è allenato bene per crearsi pezzetti di credibilità. La formazione che schiererò domani sarà competitiva in funzione della partita".

JUVENTUS - “Avranno la testa al Barcellona? No. La Juventus è la Juventus perché non ha mai avuto questi problemi. I bianconeri non conoscono cali di tensione, rendimento e gestione. E' una squadra cinica, feroce, cannibale. Si presenterà a Genova con la migliore formazione".

RUMORS - "Non voglio esimermi da nessuna di queste domande. Ora penso che la cosa più importante sia la partita. Gli interessi di ognuno non contano nulla di fronte all'impegno della squadra. Da lunedì risponderò a tutte le domande senza creare equivoci. Le voci di mercato hanno influenzato il gruppo? Assolutamente no. Questa squadra se, ad oggi, ha avuto un pregio è stato di non lasciarsi influenzare".

TABU BIANCONERO - "Sovvertire questa statistica è difficile. Spero che la Samp mi dia questa possibilità e abbellire questa statistica che mi vede sempre sconfitto con i bianconeri. Io da piccolo tifavo Inter tra tanti juventini”.

D.G.

 



Commenta con facebook