10/03/2017 22:45

PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-MILAN: decide Dybala, Zapata rischia tanto

L’estremo difensore rossonero cala la saracinesca, ma non può nulla sul rigore. I bianconeri vincono al fotofinish


Dall'inviato Giovanni Albanese (@GiovaAlbanese)

PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-MILAN: PROMOSSI E BOCCIATI / Passa la Juventus, tra le polemiche, nell’anticipo del venerdì sera di Serie A contro il Milan. Comincia forte Dybala, decisivo nel finale e già più volte pericoloso insieme a Pjaca e Higuain. Donnarumma si supera in occasioni, fino alla rete del vantaggio bianconero. Deulofeu trova l’assist per la rete di Bacca prima dell’intervallo. Nella ripresa, entrano subito in partita Lichtsteiner e Kucka, Dani Alves e Zapata continuano a non brillare. Rosso a Sosa nel recupero infuocato.

 

JUVENTUS

Buffon 6 – Fino alla rete di Bacca si sporca le mani solo per bloccare un retropassaggio di Asamoah. Nel secondo tempo respinge con i pugni un tiro dal limite di Sosa.

Barzagli 5,5 – Allegri si affida alla sua esperienza per controllare la fascia destra di difesa. Attenzione massima da quelle parti su Ocampos, meno bene sul finale del primo parziale su Deulofeu. Dal 46’ Lichtsteiner 6,5 – Concede maggiore ampiezza ai bianconeri e giunge al cross con una certa facilità.

Bonucci 5,5 – Lascia il buco in difesa in occasione della rete di Bacca, giungendo in ritardo. Sicuro nella gestione della palla per tutto il match.

Benatia 6,5 – Confermato titolare dopo lo spezzone di gara a Udine al posto dell’infortunato Chiellini. Entra di forza su Sosa nel primo tempo, prendendosi qualche rischio di troppo. L’azione del gol comincia da lui: recupera la palla sulla linea di centrocampo e poi si tuffa tra le maglie dei difensori rossoneri. Un calo di tensione nel secondo tempo potrebbe costargli caro, nel retropassaggio a Buffon. Dal 77’ Rugani 6 – Concede maggiore ossigeno alla retroguardia bianconera, non correndo alcun rischio.    

Asamoah 6,5 – Viene preferito dal primo minuto ad Alex Sandro. Subito uno svarione in favore di Deleufeu. Cresce col passare dei minuti, recuperando tanti palloni.

Khedira 6,5 – In avvio non trova la porta su una ribattuta di Donnarumma. Accorcia con intelligenza in mezzo al campo in fase di non possesso. Prima dell’intervallo avrebbe la palla del raddoppio, ma non si coordina bene sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Pjanic 5,5 – Cerca di dare sempre appoggio ai compagni in fase di possesso e riesce a fare gioco in verticale per le punte. Non è continuo sul piano dell’intensità e non impeccabile in fase difensiva.

Dani Alves 5 – Comincia piuttosto lento sulla destra, fatica a trovare gli appoggi e finisce per perdere palla. Non brilla come dovrebbe.

Dybala 7 – E’ il più pericoloso della Juventus nei primi minuti. Nelle prime battute, Zapata lo sgambetta in aria, Donnarumma fa attenzione poco dopo. Non sbaglia dagli undici metri.

Pjaca 6,5 – La chiamata per lui arriva a sorpresa nel pre partita, quando Mandzukic si ferma per un problema fisico. Nei primi minuti ha una buona palla in area, ma il tiro è lento. Serve a Dybala una buona palla sul corridoio nell’episodio con Zapata. Nel secondo tempo sfiora il palo e butta alle ortiche l’occasione più ghiotta. Dal 88’ Kean s.v.

Higuain 6 – A metà primo tempo le due occasioni migliori: nella prima Donnarumna para, nella seconda perde l’attimo per coordinarsi. Trova la risposta del portiere rossonero anche nel secondo tempo. Sfortunato a due passi in pieno recupero.

All. Allegri 6 – Sorprende tutti schierando Dani Alves nei tre alle spalle di Higuain, Pjaca parte dalla sua posizione preferita, da sinistra, al posto di Mandzukic. Barzagli e Asamoah sulle corsie della linea difensiva. La squadra crea tante occasioni, ma vince solo sul finale.

 

MILAN

Donnarumma 7 – Compie una bella parata in avvio su un tiro rasoterra di Pjaca. Salva in angolo subito dopo un tentativo al volo di Dybala e si esalta ancora in tuffo su Higuain. Nel secondo tempo respinge una punizione velenosa di Pjanic, poi doppia parata su Khedira e Higuain. Bene sulle uscite basse.

De Sciglio 5,5 – Poco dopo il quarto d’ora provvidenziale la sua chiusura sul contropiede di Dani Alves. Riesce a fare spesso meglio nei duelli con l’avversario di giornata. Salva sulla linea nel secondo tempo. Nel recupero protagonista in negativo dell’episodio che decide il match.   

Zapata 5 – Appare abbastanza irruenza in molte occasioni, Massa lo grazia almeno un paio di volte. Soffre troppo gli inserimenti di Pjaca, che lo prende puntualmente in controtempo.

Paletta 5,5 – Benatia è abile a stare in linea in occasione della rete, ma lui lascia fin troppa libertà di manovra all’avversario. Spazza una palla pericolosa all’inizio del secondo tempo.

Romagnoli 6 – A metà secondo tempo respinge con reattività una palla di Higuain indirizzata verso la porta.

Sosa 6 – A inizio secondo tempo stende Pjaca al limite dell’area, concedendo a Pjanic una punizione dalla sua posizione preferita. Trova pronto Buffon a respingere un suo tentativo dalla distanza. Finisce sotto la doccia anzitempo.

Bertolacci 5,5 – Accompagna l’azione, ma viene assorbito bene dai centrocampisti della Juventus. Meglio in fase difensiva.

Pasalic 5,5 – Si becca un’ammonizione sacrosanta al primo tempo. Partita di sacrificio, ma a tratti poco consistente. Dal 70’ Poli 5,5 – Potrebbe gestire meglio un pallone dal limite che spara alto.   

Ocampos 6,5 – Sente il fiato di Barzagli addosso per tutta la partita. Più attivo nella ripresa, non si risparmia negli scontri fisici. Ci prova senza fortuna dal limite. Dal 90’ Vangioni s.v.

Bacca 6,5 – Cerca di dare profondità alla squadra, procurandosi un paio di punizioni per far risalire la squadra. Abile a superare Buffon in occasione della rete del pari. Dal 54’ Kucka – Con lui i rossoneri hanno più linee di passaggio libere in mezzo al campo.

Deulofeu 6 – Comincia forte e si spegne pian piano, faticando a entrare nelle dinamiche del match sulla destra. Ingenuo nel lascarsi cadere al limite dell’area sotto gli occhi di Massa. Montella lo sposta sulla sinistra e dai suoi primi, prima dell’intervallo, giunge l’assist per pareggio.

All. Montella 6 – L’idea è quella di giocare in ripartenza, ma la Juventus si rende più volte pericolosa dalle parti di Donnarumma, fino alla rete di Benatia. I rossoneri non si disuniscono e riaprono la gara prima della fine del primo tempo, proprio in contropiede. Nel secondo tempo punta a potenziare il centrocampo con l’inserimento di Kucka.

 

Arbitro: Massa 5,5 – All’8’ Zapata ferma in area la corsa di Dybala, ma secondo il direttore di gara non è calcio di rigore. L’attaccante argentina protesta ancora al 20’. Nel corso del 38’ ammonisce, giustamente, una simulazione di Deulofeu al limite dell’area della Juventus. Al 50’ Bacca tiene il braccio largo in area, sugli sviluppi di un calcio d’angolo: bravo a fare proseguire. Giusta l’espulsione di Sosa. In pieno recupero l’episodio chiave: De Sciglio tocca la palla con la mano in area sul cross di Lichsteiner.

 

TABELLINO

JUVENTUS-MILAN 2-1

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Barzagli (46’ Lichtsteiner), Bonucci, Benatia (77’ Rugani), Asamoah; Khedira, Pjanic; Dani Alves, Dybala, Pjaca (88’ Kean); Higuain. A disp: Neto, Audero, Marchisio, Alex Sandro, Lemina, Mandzukic, Rincon. All. Massimiliano Allegri

MILAN (4-3-3): Donnarumma; De Sciglio, Zapata, Paletta, Romagnoli; Sosa, Bertolacci, Pasalic (70’ Poli); Ocampos (90’ Vangioni), Bacca (53’ Kucka), Deulofeu. A disp: Storari, Plizzari, Suso, Lapadula, Fernandez, Gomez, Antonelli, Calabria. All. Vincenzo Montella

ARBITRO: Massa di Imperia

Marcatori: 29’ Benatia (J), 43’ Bacca (M), 97’ Dybala (rig. J)

Ammoniti: 23’ Palasic (M), 36’ Benatia (J), 38’ Deulofeu (M), 56’ Ocampos (M), 61’ Romagnoli (M), 77’ Pjanic (J), 86’ Khedira (J), 88’ Sosa (M)

Espulsi: 92’ Sosa



Commenta con facebook