08/03/2017 23:03

PAGELLE E TABELLINO DI BARCELLONA-PSG: Sergi Roberto glorifico, la remuntada è storica

I blaugrana segnano il gol del 6-1 al 96’, i francesi perdono una partita imperdibile


Davide Ritacco

PAGELLE E TABELLINO DI BARCELLONA-PSG PROMOSSI E BOCCIATI – Incredibile remuntada dei catalani che ribaltano il passivo di 4-0 subito a Parigi grazie alla rete nel recupero di Sergi Roberto. Grandi protagonisti Neymar, Suarez e ovviamente Messi. Crolla il PSG dove si salva solo Cavani.  

 

BARCELLONA

Ter Stegen 6 – Il Psg non si affaccia quasi mai dalla sua parte. Quando per la prima volta si fa pericoloso con Cavani è il palo a salvarlo.

Mascherano 6,5 – Il suo piede è sicuramente educato e più utile per giocare nella metà campo avversaria. Bravo anche nelle chiusure, protagonista di un fallo di mano (involontario) e un intervento da tergo su Di Maria in area (sospetto).

Piquè 6,5 – Non appena ha la possibilità affonda i tacchetti facendo capire agli avanti francesi che non sarà una passeggiata. Subito il gol si trasforma come sempre in attaccante.

Umtiti 6,5 – Primo tempo sontuoso con fisicità e chiusure importanti. Prova anche a rendersi utile in avanti.  

Rafinha 6,5 – Spinta continua nel primo tempo. Non si risparmia mai tanto che la spia della riserva si accende presto. Dal 76’ Sergi Roberto 8 – Il protagonista che non ti aspetti, il miracolato e miracoloso panchinaro che regala una qualificazione storica. A dir poco incredibile, questo gol resterà per sempre nella storia. Sarà unico nel suo genere.

Busquets 6,5 – Grande presenza in mezzo al campo. Questa volta non si distrae mai e conduce bene il gioco dei blaugrana.  

Rakitic 6,5 – Parte in sordina poi ha un picco di rendimento. Dal 84’ André Gomes s.v.

Iniesta 7 – La magia con la quale costringe all’autogol Karzawa è favolosa. Un colpo di tacco geniale come solo lui sa essere in una partita così. Eccezionale. Dal 65' Arda Turan 6 – Non ha fatto molto per mettersi in mostra ma è in campo in una partita unica.

Messi 7 – Segna il rigore del momento 3-0 che rende possibile la rimonta poi però il gol di Cavani fa eclissare la sua aurea prima di porgere a Sergi Roberto il pallone che apre le porte del paradiso.

Suarez 7 – Nemmeno il tempo di prendere posto che ha già segnato. E’ carico El pistolero che lotta fino alla fine tenendo sottopressione la retroguardia del PSG. Su di lui il fallo da rigore per il 5-1 di Neymar.

Neymar 8 – Il Barcellona era fuori, ormai già negli spogliatoi ed invece il brasiliano accende una piccola speranza con una pennellata magica. Poi si assume la responsabilità del rigore del 5-1 prima del delirio finale. Se il Barcellona rimonta è merito suo.

All. Luis Enrique 7,5 – Lo aveva predetto, nemmeno un veggente avrebbe osato tanto. Lo aveva detto: “non escludiamo il 6-1”. Si congederà da Barcellona, se ne andrà e comunque vada lascerà per sempre in eredità una partita unica. Una pietra miliare della storia della Champions.

 

PSG

Trapp 5 – Incerto sia sul gol di Suarez che sull’autorete di Kurzawa. Non brilla nemmeno sul rigore partendo in ritardo così come sulla punizione di Neymar. Il Psg è timido e lui non trasmette affatto sicurezza.  

Meunier 5 – Commette il fallo di rigore che riapre i giochi ma è anche uno dei pochi che prova a scuotersi dopo lo choc del 3-0. Dal 90’ Krychowiak s.v.

T. Silva 4,5 – Naufraga come tutta la difesa parigina. La sua debacle è ancora più evidente perché ha l’esperienza dei grandi match e nonostante la fascia da capitano non trascina i compagni.  

Marquinhos 4,5 – L’errore sui primi due gol del Barcellona sono evidenti. Il brasiliano non gioca una buona gara e non sembra avere grande feeling con Silva al cospetto del grande attacco casalingo. Una serata difficile.

Kurzawa 5 – L’autorete, goffa, non da ottavi di Champions, però è anche suo l’assist per il gol Cavani. E’ più preoccupato a stringere i ranghi che a liberarsi in avanti eppure avrebbe spazio.

Verratti 4,5 – Anche il folletto pescarese commette errori evidenti ma soprattutto gioca sottoritmo e del grande giocatore ispirato dell’andata non vi è traccia.  

Rabiot 4 – E’ il peggiore. Esattamente gara agli antipodi dell’andata. Ogni pallone che transita sui suoi piedi è un pallone regalato al Barcellona. Non ha ritmo, ha paura e sbaglia quasi tutto.

Matuidi 5,5 – Non ha gestito bene tutte le situazioni sbagliando i tempi e le uscite in marcature. Se, come per i compagni, all’andata era stato uno dei segreti del successo col suo pressing asfissiante, stasera ha reso molto meno.

Lucas Moura 5 – E’ la scelta di Emery al posto di Di Maria. Il brasiliano però è appannato e fragile in avanti. Il tecnico è costretto a richiamarlo in panchina. Dal 55’ Di Maria 6 – El fideo conferma di essere un fattore per questa squadra. Lui come Cavani sono in grado di cambiare ogni partita ma stasera rimane al palo. Grave lasciarlo fuori, come l'occasione che fallisce sul 3-1. 

Cavani 6 – Due palloni giocabili: un palo e il gol che poteva valere la qualificazione. Sta giocando una grande stagione eppure non riesce a portare il PSG ai quarti.

Draxler 5,5 – Meno incisivo rispetto all’andata. Di sicuro non ha giocato una grande partita ma quando ha avuto qualche pallone ha provato a giocarlo e non buttarlo. Dal 75’ Aurier 5,5 – Il suo ingresso non mantiene intatto il fortino, tutt’altro.  

All. Emery 3 – Un suicidio così non si era mai visto. Lascia Di Maria fuori, lascia il PSG in balia del Barcellona. Accade che Cavani riprende la partita ma la serata è da incubo. Squadra in confusione. Lui perde una partita imperdibile.

 

Arbitro: Aytekin 5,5 – Arbitraggio altalenante. Il Psg protesta subito per un fallo di mano di Mascherano ma l’argentino è in scivolata, giusto non assegnare il penalty. Rigore concesso in modo incerto al Barcellona. Se il fallo di Meunier può anche starci è la modalità a non convincere. Da qui si percepisce una certa incertezza e inadeguatezza della direzione di gara. Anche il secondo rigore concesso al Barcellona non è chiarissimo.  

 

TABELLINO

BARCELLONA-PSG 6-1

BARCELLONA (3-3-1-3): Ter Stegen; Mascherano, Piquè, Umtiti; Rafinha (dal 76’ Sergi Roberto), Busquets, Rakitic (84’ André Gomes); Iniesta (dal 65’ Arda Turan); Messi, Suarez, Neymar. A disp.: Cillessen, Alcacer, Jordi Alba, Digne. All. Luis Enrique.

PSG (4-3-3): Trapp; Meunier, T. Silva, Marquinhos, Kurzawa; Verratti, Rabiot, Matuidi; Lucas Moura (dal 55’ Di Maria), Cavani, Draxler (dal 75’ Aurier). A disp.: Areola, Kimpembe, Areola, Ben Arfa, Pastore, Krychowiak. All. Emery.

Arbitro: Deniz Aytekin (GER)

 

Marcatori: 3’ Suarez (B), 40’ Kurzawa aut. (B), 50’ Messi rig. (B), 62’ Cavani (P), 88’, 90’ Neymar rig. (B), 96’ Sergi Roberto (B)

 

Ammoniti: 5’ Matuidi (P), 14’ Draxler (P), 23’ Pique (B), 36’ Busquets (B), 43’ Cavani (P), 61’ Rakitic (B), 64’ Neymar (B), 67’ Suarez (B), 89’ Marquinhos (P), 94’ Verratti (P)

 

Espulsi:

 

Note: 



Commenta con facebook