26/02/2017 16:58

PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-UDINESE: Immobile di rigore, Adnan sprovveduto.

Un rigore discutibile sblocca una gara spenta, Immobile non sbaglia, Anderson spento.


Davide Ritacco

PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-UDINESE PROMOSSI E BOCCIATI – Partita statica all’Olimpico, Immobile la sblocca nell’unico modo possibile: su rigore. Il fallo di mano non è solare dalle immagini, da rivedere. Il gioco delle due squadre latita, Delneri punta al pareggio, Inzaghi ha più coraggio. Anderson è spento, meglio Keita. Murgia non è Biglia.

 

 

LAZIO

Strakosha 6 – Mai impegnato veramente. Quando l’Udinese si avvicina dalle sue parti si fa trovare pronto ed attento.

Patric 5,5 – La gara non è brillante, statica, come la sua partita. Lo spagnolo non incide più di tanto motivando il cambio di Inzaghi. Dal 60' Basta 6 – Il suo ingresso dà maggiore ritmo alla fascia destra. Le discese dalla sua parte fanno male alla sua ex squadra.

de Vrij 6 – Controlla quel poco di traffico che c'è dalle sue parti. La lotta con Zapata è soprattutto sul piano fisico e l'olandese regge bene.

Hoedt 6 – La partita non decolla anche perché fa una buona guardia su Zapata e Thereau. Esce per motivi tattici. Dal 60' Milinkovic-Savic 6 – Inzaghi capisce che senza di lui la squadra ha meno fisicità. E' vero che il serbo è stanco ma è altrettanto vero che questa Lazio non può fare a meno di lui.

Radu 6 – Inizia nel ruolo naturale e non corre pericoli. Con l’uscita di Hoedt passa centrale ma gli avanti dell’Udinese non lo mettono in difficoltà. Dal 79’ Wallace s.v.

Parolo 6 – Meno mobile rispetto alle ultime uscite. In un centrocampo quasi inedito non sembra trovare i giusti meccanismi ma è comunque importante.

Murgia 6 – Alla prima dal primo minuto non demerita ma ovviamente Biglia è un’altra cosa. Ha caratteristiche più da mezz’ala.  

Lulic 6,5 – Spinge molto bene sulla corsia di sinistra. Inizia da mezz’ala e come contro l’Empoli viene retrocesso a terzino. E’ un jolly importante per gli schemi di Inzaghi.  

Felipe Anderson 5,5 – E’ spento come la partita. Fa molto poco per mettersi in moto e illuminare il match.  

Immobile 6,5 – Freddo dal dischetto, tanto basta per far volare la Lazio e continuare la corsa all’Europa.

Keita 6 – Meglio nella ripresa quando prova qualche accelerata delle sue ma anche tanti errori.

All. Inzaghi S. 6,5 – In una gara molto bloccata prova a cambiare qualcosa muovendo le pedine dalla panchina. A conferma ancora una volta che senza i ‘titolari’ questa squadra fatica. Squadra con un solo tema tattico: palla agli esterni per sfruttare le loro capacità. Il rigore era forse l’unico modo per sbloccare una gara sotto ritmo.

 

UDINESE

Karnezis 6 – Viene superato solo dagli 11 metri. Per il resto del pomeriggio rischia poco o nulla.

Widmer 5,5 – Prova a spingere ma dalla sua parte ci sono Keita e Lulic che lo costringono a guardarsi alle spalle limitando le sue folate.  

Felipe 6 – Controlla e bene per più di un’ora gli attaccanti della Lazio. Poi il rigore cambia il match e gli spazi si fanno più larghi e va un po’ in affanno.

Danilo 5,5 – Anche per lui una buona ora poi però la Lazio alza il ritmo e soffre rincorrendo a molti falli. Si prende anche un giallo.

Samir 6 – Felipe Anderson è in una di quelle giornate così così e per lui è più semplice arginarlo.

Badu 5,5 – Ha tante buone occasioni dal limite ma è molto impreciso. Come sempre non si risparmia e corre tanto ma perde in lucidità.

Kums 5,5 – Non brilla come regista, va meglio come schermo difensivo finché non si accende la spia della riserva. Dal 66’ Adnan 5 – Il suo ingresso in campo è disastroso per Delneri. Commette il fallo da rigore (fallo di mano non evidentissimo) e commette molti errori rischiando anche il doppio giallo.

Jankto 6 – Buona gara provando a spingere. Poi una serie di falli subiti ne limitano la corsa ma resta comunque un punto di riferimento per i compagni.

Matos 5,5 – Si è visto molto poco. Quando ha provato a pungere è stato sempre bloccato dai difensori della Lazio che non fanno complimenti.

Zapata 5,5 – Lotta molto e prova a sfruttare la sua progressione ma non è giornata. Punge poco e non crea grandi preoccupazioni alla retroguardia biancoceleste.  

Thereau 5,5 – Parte bene ma si spegne quasi subito. Sembrava il più ispirato degli attaccanti di Delneri che però lo richiama in panchina dopo un’ora. Dal 59’ Fofana 6 – Delneri inizialmente gli preferisce Jankto ma il francese dimostra di avere una freschezza atletica irrinunciabile per l’Udinese.  

All. Delneri 5 – Sbaglia formazione, regalando campo alla Lazio e fa solo cambia conservativi col chiaro intendo di strappare un pareggio all’Olimpico. Adnan gli rovina i piani ma non può rinunciare a Fofana. Ha l’alibi delle assenze ma non ha avuto il coraggio di giocarsela a viso aperto contro una Lazio non trascendentale.  

 

Arbitro: Pairetto 5,5 – Una partita tranquilla anche dal punto di vista disciplinare per più di un’ora. La partita è bloccata e allora decide di metterci del suo concedendo un rigore non solare dalle immagini. Da quel momento è costretto anche ad usare i cartellini per tenere in pugno il match.

 

TABELLINO

LAZIO-UDINESE 1-0

Lazio (4-3-3): Strakosha; Patric (dal 60’ Basta), de Vrij, Hoedt (dal 60’ Milinkovic-Savic), Radu (dal 79’ Wallace); Parolo, Murgia, Lulic; Felipe Anderson, Immobile, Keita. A disp.: Vargic, Adamonis, Lukaku, Bastos, Milinkovic-Savic, Crecco, Mohamed, Djordjevic, Lombardi. All. Inzaghi


Udinese (4-3-3): Karnezis; Widmer, Felipe, Danilo, Samir; Badu, Kums (dal 66’ Adnan), Jankto; Matos (dal 74’ Perica), Zapata, Thereau (dal 59’ Fofana). A disp.: Scuffet, Perisan, Angella, Herteaux, Adnan, Balic, Gabriel Silva, Ewandro. All. Delneri

Arbitro: Pairetto di Nichelino

 

Marcatori: 72’ Immobile (rig.) (L)

 

Ammoniti: 45’ Hoedt (L), 54’ de Vrij (L), 72’ Adnan (U), 79’ Danilo (U), 93’ Jankto.

 

Espulsi: 



Commenta con facebook