28/01/2017 10:26

L'Editoriale di Marchetti - Gabbiadini, le offerte e le ragioni del Napoli

Consueto appuntamento con il nostro editorialista



EDITORIALE MARCHETTI NAPOLI GABBIADINI / Per un estate intera è stato protagonista indiscusso delle nostre chiacchierate. Aveva prima sulle spalle il post Higuain, poi l'arrivo di Milik gli aveva aperto il mercato. Alla fine nessuno ha offerto quanto il Napoli avrebbe voluto. Ma in Germania erano pronti a pagare 23 milioni di euro più bonus. Nonostante tutto Gabbiadini e il Napoli si sono nuovamente abbracciati, ma purtroppo (per entrambi) non ha funzionato. Manolo non è riuscito ad imporsi neanche quando Milik si è fatto male e ora il Napoli non solo ha ritrovato il polacco, ha scoperto Mertens fenomenale anche da centravanti e ha preso Pavoletti ancor prima che iniziasse il mercato. Ora, quindi, come sapete, Gabbiadini lo vogliono in Inghilterra e in Germania. Ma nessuno arriva ai famosi 23 più bonus di quest'estate. Esattamente per i motivi appena elencati. E così il calciomercato Napoli, che non vorrebbe trattare per meno di 20, si trova in una situazione di stallo. Il Southampton ha messo però i soldi sul tavolo per Gabbiadini: 16 milioni di euro più 4 di bonus per arrivare ai 20, legando questi bonus ai traguardi personali di Manolo. Come a dire: caro Napoli il prezzo che fai è alto per un giocatore che non troverebbe spazio da te, ma a me piace. Quindi te lo compro. Non solo. Se è forte come dici tu e come spero io sono disposto a dartene 20, il prima possibile. De Laurentiis ancora non è convinto. Vorrebbe che si migliorasse qualcosa, magari sulla parte fissa, oppure sui bonus, magari più facilmente raggiungibili. Ma obiettivamente il Southampton ha utilizzato una formula intelligente per prendere un giocatore sicuramente valido.

Calciomercato Napoli, Southampton-Gabbiadini: è l'offerta giusta?

Basti pensare a come sono stati ceduti gli altri giocatori di indubbio valore (ma dallo scarso impiego) dalle altre squadre: Jovetic prestito con diritto di riscatto, Zaza prestito con diritto che diventa obbligo se il Valencia si salva o se Simone segna 10 gol, Niang prestito con diritto che diventa obbligo se segna 10 gol. Giusto per citare gli ultimi tre. E i prezzi del riscatto sono tutti molto simili. Simili anche alla spesa (anche se leggermente superiore) che il Napoli ha fatto per Pavoletti. Sembra una ruota che gira. Il Napoli ha tutto il diritto di tenere il prezzo alto perché è sicuro che il giocatore valga di più. Ma voi da che parte state?



Commenta con facebook