18/12/2016 13:09

Roma, "Servono uomini": le accuse di Szczesny e il caso Gerson dividono la città

Il portiere polacco ha criticato i suoi compagni dopo la sconfitta di Torino



SZCZESNY ROMA / "Servono uomini e meno ragazzi" le parole di Szczesny, rilasciate in zona mista anche agli inviati di Calciomercato.it, dividono la città. Le accuse del portiere polacco hanno infatti scosso lo spogliatoio giallorosso e i tifosi della Roma, molto delusi dopo la sconfitta contro la Juventus per 1-0. Il dibattito è accesso: c'è chi sottoscrive le dichiarazioni dell'estremo difensore ex Arsenal per il comportamento in alcuni tratti un pò molle della squadra, e chi invece lo colpevolizza di aver detto qualcosa che doveva rimanere tra le mura di Trigoria. Ma è Spalletti il maggiore 'colpevole' del ko dello 'Stadium' per una quota rumorosa dei sostenitori giallorossi.  

Juventus-Roma, i tifosi criticano Spalletti per Gerson 

Secondo alcuni tifosi giallorossi, la mossa coraggiosa di schierare Gerson dal 1' nel tridente offensivo si è rivelata eccessivamente rischiosa. E il brasiliano non è riuscito, in campo, a far cambiare poi gli umori. Nonostante la buona volontà, sono mancati i guizzi e le intuizioni, mentre Dzeko è apparso isolato in attacco. Tuttavia, l'allenatore toscano aveva deciso di schierare il brasiliano dal 1' per tamponare le pericolose discese di Alex Sandro. Una scelta mirata e pensata per coprirsi, affidando a Salah il compito di infilare nella ripresa la difesa bianconera. Gerson, definito dallo stesso Spalletti in più occasioni non pronto, è stato bocciato poi dallo stesso tecnico. Il cambio con l'egiziano è arrivato dopo i primi 45'. Inevitabili così anche le insufficienze sui giornali per l'ex Fluminense: i voti sui maggiori quotidiani oscillano tutti tra il 4,5 e il 5. Nessun 6 anche per Spalletti. Ma le due 'prestazioni' erano collegate.



Commenta con facebook